Friday, July 20, 2007

la pace dei religiosi

Una miscela di rituali, una fusione di credo ed un unica sintesi, l'effetto ricercato. Ho incontrato un mondo di Pazzi.. Predicatori. hanno cercato di convertirmi, chi seducendomi, chi rimbecillendomi, chi mantenendo distanze di superiorità, chi offrendomi doni o servigi e protezione. A volte, ovvio, ho ceduto ad assecondarli. Ma per ora voglio restare nubile, non sposare alcuna fede.. o meglio, voglio sfarfallare tra tutte senza impegno come una single ninfomane, stuzzicando gli integralismi, arrivando forse un giorno a destare l’ira di un Grande Spirito. Per ora temo la Sua forza più per i risvolti (anche se presunti positivi) della venerazione che per le punizioni che m’infliggerebbe: et habeo timor della cecità che infonde ai suoi seguaci attraverso un’osannata luce salvifica, et habeo timor di scoprirmi impotente al confronto con gli invasati che immolano certezze fenomenologiche in cambio di una sciocca serenità.
Discorsi triti e ritriti, direte, che rasentano il banale.. e concordo, ci ho fatto pure un tema in terza media. Ma da bambina non ero spaventata, allora ero fiduciosa che tutte le preghiere del mondo si accorgessero della loro comune ed ordinaria scontatezza di fondo, anzi radicale, e che l’accettazione di questa meta-scoperta appianasse contestazioni e promulgasse amnistie. Invece mi stò convincendo che le guerre sante siano biologicamente determinate dall’invidia che si nutre delle differenze (è chiaro che in primis causa colloco la strutturazione egemonica della politica economica mondiale, ma su questa sorvolerò perché ciò che intendo adesso è parlare di anima). Invidia ed acida paura di aver scelto di seguire un’illusione mentre l’eresia si scopre l’unica reale verità. I miscredenti venivano gettati sul rogo per disintegrare il sospetto popolano che sotto sotto alcune vie alternative fossero scorciatoie e che fosse invece la strada maestra, non insidiosa e percorsa marzialmente da una folla ordinata ed obbediente, a condurre ironicamente alla perdizione. Il rogo è una soluzione ancora diffusa, astratta nella reazione che abbiamo spesso, per esempio, quando interloquiamo sostenendo una tesi non poi tanto ragionata: per figurare chiari e fermi, pieni d’orgoglio e desiderio di riconoscimento, radiamo ogni obiezione, ogni eccezione, perfino ogni corollario.. inceneriamo parole nemiche con uno slancio da medievali. Non si pensa mai che dalla terra bruciata non si ricava nulla. Non c'è uomo -né pensiero- che non pecchi di presunzione.
In particolar modo gli affiliati a qualche setta non ammettono repliche, ma le conversazioni con loro sono atipiche: non incendiano le controbattute del malcapitato, le loro stesse asserzioni sono un focolaio! a dispetto del senso comune, grazie al loro addestramento sanno bene che quel rosso elemento è ancora più potente per fondere e costruire che per distruggere. E scottandoti pian piano ti sciolgono e legano a loro. Anche se è difficile stare ad ascoltarli, e la tendenza è di seguire il labiale pensando agli affari propri, l’aura sacra che si alitano addosso con tanta foga alla fin fine li rende accattivanti perché fumosi.. sprigionano misteriosamente un narcotico che coccola.. Così, pur controvoglia, li ho amati tutti. Piombati all’improvviso come angeli, mi hanno istantaneamente scrutato l’anima e sono partiti in medias res con la loro arringa sui massimi sistemi della metafisica. Rimanevo imbambolata rispondendo a monosillabi per evitare che la predica s’infuocasse e divampasse fino a soffocarmi, ma anche perché, spiazzata, non potevo non concedere alla loro gioviale sicurezza il beneficio del dubbio. Nessuno di loro mi ha persuasa, ma almeno hanno ottenuto la mia comprensione. Molti dogmi sono decisamente scansabili come fuochi fatui, ma ci sono poi certe subdole braci che, dopo averle pestate con agnostica soddisfazione, ti accorgi essere saltate via da una dottrina ben alimentata, che rischiara davvero il missionario tentatore che hai di fronte. È lì che il brivido che ti striscia ratto lungo la spina dorsale non sa se definirsi ghiacciato o bollente. Ti senti incalzato dalla minaccia eterodossa del fanatismo ed al contempo affettuosamente avviluppato dall’armonia universale. La rivelazione ti perviene attraverso la loro vicinanza, non risulta affatto dalle sciocche e mondate parole da gregario o dall’effettiva pratica di un culto. È nell’incontro fisico che il professante cerca di conquistare il tuo rispetto, lasciando che lo si giudichi ingenuo smidollato e misero proprio mentre esplica tutta la lobotomica forza. Un’energia spirituale che passa per quella carnale, che ispira lascivia.. al punto che ti chiedi come sarebbe andare a letto insieme all’illuminato, qualunque siano il suo genere, la sua età, il suo aspetto. A questo punto, rilassate le difese, ti colpisce un ulteriore terrore, imputandoti di blasfemia: immaginare di fare sesso con una creatura divina (o diabolica?) mentre questa ti esorta a pregare il signore Iddio è un pensiero pesante da sostenere per chi ha un’educazione cattolica e pudica! Ridesti gli occhi trasognati ed espliciti al profeta un crescente distacco disinteressato affinché egli ti ritenga terreno infertile. Ma quando infine ti abbandona fai fatica ad accettare la sua aria sorniona, vittoriosa; e le tue ginocchia tremano.. vorrebbero forse rincorrerlo per avvinghiarlo e calciarlo allo stesso tempo.
La pace infusa in lui dalla sua verità e di cui ti ha dato un assaggio è subdola e contiene, alla maniera olistica, la guerra al suo interno: la battaglia per la persuasione non è meno violenta di un’approfittazione sessuale; a livello psicologico mette in atto uno stupro di capisaldi valoriali e personali modi vivendi associato a ricatto morale e provocazione del senso di colpa; si capisce perché Gesù venne denunciato! Il venire accusati e discussi però di per sé è cosa buona. Ciò che invece è triste e mi ha sempre fatto incazzare è la rivalità tra tutte queste strane specie di uomini proiettati nell’oltremondanità, il dar peso a sfumature cangianti ed indefinibili al punto da non riuscir più a focalizzare la pietra angolare, la stessa da cui tutte le religioni iniziano ad edificarsi.

# Una candida ragazza dal vestitino rosa corallo. Le sue unghie dei piedi smaltate di rosa alternato al turchese, sulle quali mi ero fissata per svariati minuti durante la lezione di yoga -a cui assistevo soltanto- si sono incamminate verso di me interrompendo la meditazione di tutti quanti. Se lei si è sentita osservata, non deve averle dato fastidio perché mi ha raggiunta per parlarmi, con sorrisi e sguardi riconducibili ad avances.  Rollare una sigaretta di tabacco era il suo alibi per la pausa. Ha attaccato bottone in italiano (corretto ed articolato, tra l’altro), cosa non scontata essendoci gente da tutta Europa ed essendo lei ungherese. Io di sicuro non volevo darle corda.. si era già espansa troppo. Ha discreditato lo yoga e chi se ne serve per rilassarsi, la società del benessere e dello svago che non sa rapportarsi nel giusto modo alla spiritualità. 
-io non credo in queste cose. Sono.. eresie per me. io credo in Gesù. Tu credi in Gesù?!?- la sua mano sul petto era indice di trasporto e convinzione, le sue labbra sporte e dischiuse a cuore per accentare quell’”u” una provocazione; scansai il brillìo dei suoi occhi azzurri rispondendo affermativamente ed omettendo tutte le clausole appuntate alla mia “fede”.
–E questi qui, non stanno pregando! Non sanno cosa stanno facendo. la preghiera deve svolgersi in altre condizioni. Tu preghi? ..Male, è molto importante; per me la preghiera è stata molto importante, da quando ho iniziato credo sempre di più..- aiuto, cosa voleva? Chi era? Era troppo appariscente per essere la santa che si professava. Tutta la situazione m’imbarazzava.
Ci trovavamo ad Osoppo durante il Rototom, coi concerti più religiosi (oltre che per l’ubicazione in locus amoenus, per la concentrazione da misticimo gangstafarai) dopo le case di Dio, e lei trovava da polemizzare. Io non le ho risposto, troppo assorta nelle mie considerazioni, e dopo un po’ lei si è messa a fumare tabacco nascondendosi da me, dietro un telo.. mi sorrideva impermalosita come per convincermi :/ un'attrice
contraddittoriamente provocante, anziché applicare insegnamenti di accettazione del prossimo e d'amore sopra ogni legge. Perché cercava d'influenzarmi con la sua opinione sullo yoga? E perché non era più aperta, non era felice del fatto che anche persone materialiste come noi cercassero di avvicinarsi ad un’altra dimensione, pur senza consapevolezza e con poche pretese di ascesi? Ma soprattutto, in che senso e perchè la sua presenza mi stonava tra quell'omaggio ginnico-salutista ad antiche pratiche devozionali? nel rovinarmi l'umore aveva avuto veramente qualcosa da trasmettermi o era una frivola qualunque?

# In treno un gruppetto di evangelisti/e nigeriani/e mi ha lasciato un opuscolo che guida alla lettura del Vangelo ed ha tormentato un signore che diceva di non credere ai miracoli. Loro insistevano felici sulla capacità del Signore di guarire le persone, anche fisicamente. Lui dichiarava il suo scetticismo senza comprendere né argomentare. C’era un problema di comunicazione, per l’uso ed il significato attribuito a termini come “miracolo”, ma non mi andava di intervenire per mediare, per esplicitare che l’aiuto di Dio non è certo fisico, bensì saremmo noi, forti della sua supervisione, somatizzando la positività e la speranza, a poter effettuare un cosiddetto miracolo. Ma se non mi fossi spiegata bene avrei avuto i rimbrotti di 2 schiere di cocciuti.. e m’infastidisono i dialoghi di catechesi spicciola.
Al Rototom ho gioito persino della visione di Adamo ed Eva, una coppia di tizi nudi e crudi, con una pezza sui genitali e qualche segno di colore in faccia, che passeggiavano tenendosi la mano. Hippies di vari generi, fino ad arrivare alle comunità montanare nostrane come gli Elfi, fedeli praticanti del biologico. Ma il gruppo più numeroso è quello dei seguaci della ganja, dai rastafariani africani immigrati agli universitari in vacanza. Tutti in cerchio, tutti gioviali, tutti pacati, tutti robbosi. è bello aspettarsi di tutto e, quando accade, stupirsene curiosi, bambini. è bello non avere fretta, scambiare chiacchiere con chiunque, ricevere sorrisi, sentirsi alla pari. è bello sovrainterpretare ed esasperare l’attività del pensiero senza dar direttive precise al proprio corpo. Ma costa parecchio, quella religione si paga, con i cash e con la lucidità. e business e demenza non sono forse prerogativa di Babilonia? piccole incoerenze da non sottovalutare.

Ad ogni modo non sostengo del tutto Marx visto che ritengo che nessuna religione –satanismo pro sacrifici a parte-, per quanto oppiacea sia, debba essere messa al bando; ma ognuna (soprattutto quelle inculcate) va sottoposta a vaglio, questo sì, e di continuo.. senza mai darsi pace.

13 Comments:

Anonymous Anonymous ha da dire...

Mi ha sempre lasciato perplesso il mezzo orale di divulgazione della spiritualità.
Si tenta di toccare le corde più intime dell’anima utilizzano le più terrene arti oratorie.
In fondo si finisce per rimane ipnotizzati davanti al potere comunicativo della persona in carne ed ossa e indifferenti ai dettami spirituali della dottrina.
Se la fede e la spiritualità sono intime condizioni alle quali si lega l’animo umano è corretto divulgarle con la stessa tecnica del rappresentante di detersivi porta a porta?

Tage
http://tage.splinder.com/

 
Blogger Telesilla ha da dire...

576

Pregavo all'inizio, bambina,
perchè mi dicevano di farlo-
ma smisi, quando fui capace d'immaginare
come la preghiera sarebbe apparsa-a me

se avessi creduto che Dio si guardava intorno ogni volta che il mio occhio infantile
si fissava tutto, fermamente, nel suo
con infantile onestà


E gli raccontava cosa avrebbe voluto per oggi,
e le parti del suo distante disegno
che mi sfuggivano-
il lato misto
della sua Divinità-

E spesso da allora, nel pericolo,
considero la forza che darebbe
avere un Dio così forte
da tenere la vita per me

Finchè io potessi trovare l'Equilibrio
che così spesso vacilla, ora,
ci vuole tutto il tempo per arrivarci-
e poi- esso non dura-

(E.Dickinson)


Mi piacciono gli eretici, e ogni tipo di martire. A volte invidio chi ha la possibilità di morire per qualcosa...Vivere per quelle stesse cose è certo più difficile.

Io credo che la vera religione sia difficile ma pienamente umana. Quindi, credo che sia falsa ogni religione contraria all'uomo, e ogni religione che lo semplifica. credo sia il punto medio che dà equilibrio e legittimità ad ogni opinione, ma è una posizione difficile da mantenere... A ognuno la responsabilità di camminare su quel filo...

 
Blogger sibyl*vane ha da dire...

« Il bramino Dona vide il Buddha seduto sotto un albero e fu tanto colpito dall'aura consapevole e serena che emanava, nonché dallo splendore del suo aspetto, che gli chiese:
– Sei per caso un dio?
– No, brâhmana, non sono un dio.
– Allora sei un angelo?
– No davvero, brâhmana.
– Allora sei uno spirito?
– No, non sono uno spirito.
– E allora, che cosa sei?
– Io sono sveglio. »
(Anguttara Nikaya)

 
Blogger Scuola di ladri ha da dire...

cos'è un pourtpourri?

 
Blogger sibyl*vane ha da dire...

ehm..chi mal comincia.. mi correggo: POT-pourri

e invece cos'è un Renato Tabarroni?? :D

 
Anonymous Anonymous ha da dire...

Cos'è questa nuova moda di andare in giro truccata? Ma ti sembra???
Spero che non succeda mai più, altrimenti mi cade l'ultimo baluardo di bellezza acqua e sapone ancora in piedi! :)

Il fantasma dei natali futuri.

 
Anonymous crik ha da dire...

Buoni pensamenti marocchini.
Buon deserto, buoni odori nuovi. Buone cantilene e consonanti sconosciute.
Buoni sguardi intensi o di sfuggita. Buoni passi sulla terra polverosa o molle. Buone stelle ed orizzonti, buone emozioni belle e brutte e annodate insieme...
insomma buon viaggio. Siamo comunque sotto lo stesso cielo.

 
Anonymous freccia ha da dire...

Penso che quello che hai espresso non sia ne vero ne falso....solamente un opinione,e penso che la religione in tal senso vari da persone a persone proprio perchè è un opinione.Chi la scritta diceva la sua...e è così per tutti i grandi profeti della storia.Perciò penso che proprio per questo non bisogna fossilizzarsi nel pensare in un futuro extratemporale e nel cercare di capire cosa c'è dopo "questa vita" perchè non ne abbiamo le capacità.Noi dotati di mente finita non possiamo pensare di astrarre in termini infiniti...e chi pensa di farlo è il più ignorante tra le persone...ancora di più di chi non si pone il problema di credere.In questo la modernità occidentale ci aiuta perchè piena dei sui materialismi lascia estremaente aridi gli aspetti spirituali...che ci creano la ricerca della nostra origine e del senso del vivere...e proprio penso che in quest'ultimo punto si debba soffermare l'uomo moderno...perchè è il come vivi che ti da la chiave della "liberazione"(non è inteso nel termine comune ma va specificato...ma non lo faccio adesso perchè se no mi perdo...),e penso che il come vivere sia espresso in ogni cosa,chi ha creato tutto questo la messa tra le righe di ogni comportamento e modo d'espressione di chi non è con libero arbitrio(animali,piante,rocce,eccc per intenderci);perciò ogni cosa che ci è attorno diventa in questa visione un libro di cui capire il significato, del resto, è come un rebus...Però penso anche che qualunque soluzione che venga trovata sia una soluzione personale e che può essere solamente condivisa..ma non imposta o teorizzata a verità...perchè c'è sempre e cmq in ogni vissione il riflesso della nostra imperfezione da uomo che ci portiamo dentro..
Freccia

 
Anonymous sibyl*vane ha da dire...

oh, SBABBI ?!?!?!?

 
Anonymous Anonymous ha da dire...

sei molto intelligente.....a dimostrazione che dove c'è sofferenza c'è anche il fuoco e la luce della ricerca...i tuoi pensieri dovrebbero fare impallidire tutti i buffoni che scrivono sui giornali e parlano e parlano credendo di impersonare la scienza e la ricerca. La ricerca invece è limpida e sta dove neanche si crede....Mi piaci!
Vali più tu di tante e tanti altri.
Con stima e affetto
ciao

 
Anonymous Anonymous ha da dire...

I want an IPhone. How much does it cost to maintain it? Like say I want internet. How much would that cost? What plans would best suit me. I text a lot more than call and I want internet on it.



________________
[url=http://unlockiphone22.com]unlock iphone[/url]

 
Anonymous Anonymous ha da dire...

Yes undoubtedly, in some moments I can reveal that I jibe consent to with you, but you may be making allowance for other options.
to the article there is even now a suspect as you did in the decrease efflux of this beg www.google.com/ie?as_q=vista unauthenticated network connection ?
I noticed the catch-phrase you procure not used. Or you profit by the black methods of inspiriting of the resource. I possess a week and do necheg

 
Anonymous Anonymous ha da dire...

[color=#9db]
Как дела? Может-быть... есть cупер предложение по[url=http://www.pi7.ru] видео[/url] порталу Думаю вам понравится

[url=http://www.pi7.ru]порно на работе анкеты телок [/url]
aнекдот для разнообразия :)

Девушка после миньетиа лезет целоваться к мужику. Тот е устал отворачимватбся.
Она ему говорит:
- Странный вы народ, мужики. После себя западло, а после ругих нет.

Я 8 часов блуждала по сети, пока не вышеал на ваш форум! Думаю, я здесь остануьс надоолго!
прошу прощения за опечаткуи.... очень маленькая клавиатура у PDA!

[/color]

 

Post a Comment

<< retourne à la Maison